Ricerca libera:   
Studio Associato Montelatici Consulenza del lavoro Amministrazione del personale - Diritto del lavoro - Legislazione Sociale - Relazione vertenze sindacali
Area Riservata:
UserID
Password
<< NOVEMBRE 2017 >>
lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30

Novitą

Approvato il disegno di legge di Bilancio 2018
Tra le voci principali della manovra: Stop aumento Iva e accise: non ci saranno...
Slitta al 15 maggio la scadenza del Prospetto informativo disabili
Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, con nota direttoriale del 17 Febbraio 2016, ha...
Bonus Bebč 2015
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 83 del 10 aprile 2015, il DPCM 27 febbraio 2015 –...

Stranieri

Sanatoria lavoratori extracomunitari non in regola

Decreto Legislativo 16 Luglio 2012  

REGOLARIZZAZIONE STRANIERI 
 

Dal 15 Settembre 2012 al 15 Ottobre 2012 i datori di lavoro potranno regolarizzare i lavoratori immigrati occupati irregolarmente alla proprie dipendenze, secondo due tipologie di assunzione in alternati va tra:

- Lavoro domestico, con un minimo di 20 ore settimanali;
- Lavoro subordinato a tempo pieno.

La norma prevede:

- I datori di lavoro: devono avere alle loro dipendenze da tre mesi il lavoratore e che alla data del 15/09/2012 stia ancora lavorando. I datori di lavoro possono essere:italiani o di paesi dell'Unione se residenti o anche extracomunitari con permesso di soggiorno lungo, se residenti;
Dovranno avere un reddito minimo;
Saranno esclusi:
coloro che hanno commesso reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, per sfruttamento della prostituzione, per traffico di minori, per sfruttamento lavorativo, né chi non ha concluso le pratiche di regolarizzazione delle precedenti emersioni e decreti flussi.

- I lavoratori: devono provare la presenza sul territorio nazionale in modo ininterrotto dalla data dl 31/12/2011( es: visto per soggiorno turistico, permesso di soggiorno non rinnovato o un certificato medico rilasciato dal pronto soccorso.

Saranno esclusi:
gli espulsi per motivi di ordine pubblico e sicurezza ovvero chi ha commesso reati con condanne superiori a tre anni.

Si individuano tre fasi:

1. Dal 29 Agosto data in cui verrà emanato il decreto si potrà effettuare il pagamento di euro 1.000,00 all'Inps a titolo di contributo forfettario tramite il modello F24;
2. Dal 15 Settembre si potrà presentare la domanda telematica;
3. Successivamente il datore di lavoro e lavoratore verranno convocati allo Sportello unico per l'immigrazione per la firma del contratto e la regolarizzazione di tasse dei contributi.

  
Studio Associato Montelatici - Consulenza del lavoro - P.IVA 07413060968
Corso Sempione, 40 20154 Milano - Tel. centr. 02-31.13.10, 02-31.27.70 fax 02-34.51.439 - © 2013 - created by www.mavilab.it